• Home
  • /
  • Come nasce Chez Dalì
Come nasce Chez Dalì

Come nasce Chez Dalì

Dalì, oltre ad essere il famoso pittore a tutti noto, è stato IL cane che mi ha cambiato la vita e a lui è dedicato questo b&b; perché proprio lui mi ha portata a riavvicinarmi alla natura e alle mie radici, riprendendo in mano una vecchia casa di famiglia e trasformandola in un luogo dove accogliere viaggiatori da tutto il mondo.

Dalì era un simil dalmata arrivato dalla Spagna che ho adottato nel 2013 ignara di tutti i suoi problemi comportamentali legati ad una mancata socializzazione e probabilmente a maltrattamento: paura delle persone, dei rumori, della città, insicurezza. Con tanto lavoro e dedizione sono riuscita a recuperare Dalì e a fargli tollerare la vita in città, a fargli apprezzare i parchi e i giochi con i suoi simili, a farlo diventare un cane di mondo, con tutti i  suoi limiti e le sue difficoltà. Ma per vederlo davvero contento dovevo portarlo in un bosco: si trasformava, emergeva il suo istinto esplorativo e predatorio, correva felice, stanava animali selvatici, spariva per minuti che a me sembravano ore per poi tornare fiero e soddisfatto. Quindi sono aumentate le gite fuori porta, si sono allungati i soggiorni in Val Susa e si è concretizzata l’idea di trasferirmi a Traduerivi ed avviare un b&b, sempre accompagnata dal mio fedele amico a pois, che aveva trovato la sua dimensione e diventava sempre più sicuro di sé, finché un giorno si è lanciato all’inseguimento di una preda nel bosco, si è perso, è finito non si sa come su una strada piuttosto trafficata e un’auto se l’è portato via.

come tutte le più belle cose vivesti solo un giorno come le rose

Il ricordo e gli insegnamenti di Dalì rimangono vivi in questo luogo e negli altri cani che lo abitano: la sua gioia di vivere, la sua resilienza, la sua voglia di imparare nonostante tutto.
Da lassù, Dalì vi augura un buon soggiorno.

Back to Top